Ternipolemica.it

Ternana: nuovo allenatore e stessi problemi (sab, 16 feb 2019)
Mister Fabio Gallo ieri pomeriggio in una breve presentazione al Garden era stato chiaro, se sono il terzo allenatore a sedere sulla panchina rossoverde in questa travagliata stagione, qualche problema ci sarà di sicuro. Oggi si è reso conto a maggior ragione che la situazione è forse peggio di quello che si aspettava, dagli spalti hanno gridato "ma chi te l'ha fatto fare" e anche noi qualche dubbio non possiamo non averlo. La sconfitta di oggi è meno amara del solito, ormai ci siamo quasi abituati, la Ternana ha accennato un minimo risveglio soprattutto nel primo tempo ma nel secondo tempo, dopo essere passata in svantaggio si è persa come sempre e ha smesso di giocare. Fabio Gallo è pragmatico, "non sono venuto a Terni per fare il coglione, da una squadra di professionisti mi aspetto la personalità. La palla non scotta e anche nei momenti di difficoltà bisogna saper reagire e affrontare l'avversario fino all'ultimo per fare risultato. Palle, cuore, testa e gambe, sono venuto a Terni non per soldi ma per risalire la china e sposare un progetto. Il bene della Ternana, il bene dei giocatori e il mio. Il mister prosegue senza peli sulla lingua, "ora partiamo per il ritiro di Cascia, molto bene, e mi aspetto un cambio di approccio alla gara, cosi' non si va da nessuna parte. Nessuno è inamovibile e tutti devono meritare di giocare, sono qui per questo e non possiamo fissare nessun obiettivo, dobbiamo vivere alla giornata e iniziare a raccogliere punti il prima possibile".  Un mister di temperamento, Fabio Gallo, forse l'ultima chance per uscire dalle sabbie mobili e da una situazione mai vista negli ultimi anni, squadra remissiva in balia di se stessa, irriconoscibile e inguardabile. Quest'oggi erano presenti al Liberati, il Patron Bandecchi, il Presidente Ranucci, il manager Tagliavento e il Ds Leone ma nessuno di loro si è presentato in sala stampa, il "povero" Gallo è stato catapultato nel caos rossoverde solo dopo tre allenamenti e una gara persa, già proibitiva in partenza. La forza di una società si vede soprattutto nel momento di bisogno. Per la Triestina poco da dire, squadra solida e ben messa in campo da Pavanel, che si trova al secondo posto a sette punti dalla capolista Pordenone e con ampi margini di crescita. Grande prova di Mensah.
>> leggi di più

Il 17 febbraio "la Maratona di San Valentino" (Sat, 16 Feb 2019)
Domenica 17 febbraio si correrà a Terni la IV^ ACEA Maratona di San Valentino con la presenza di 2000 podisti e dei loro accompagnatori provenienti da tutto il mondo. Le nazioni rappresentate saranno Argentina, Regno Unito, Russia, Germania, Croazia, Marocco, Austria, Polonia e Spagna, oltre a molte regioni italiane nel segno di San Valentino, Patrono dell’Amore e degli innamorati, un “marchio di fabbrica”. Ottantuno gli stranieri iscritti, millecinquecento quelli da fuori regione e oltre mille pernottamenti negli Hotel. Un veicolo anche per fare conoscere i nostri borghi più belli e le bellezze paesaggistiche più spettacolari come il “fiore all’occhiello” dell’Umbria del sud la Cascata delle Marmore. Per quanto riguarda i percorsi in programma la manifestazione partirà da Corso del Popolo, alle 9 e 30, per toccare subito la Basilica di San Valentino, poi direzione Valnerina, “giro di boa” della mezza maratona di 21 chilometri a Collestatte, per raggiungere i Comuni di Arrone, Montefranco e Ferentillo per chi sceglierà la distanza dei 42km. Il ritorno verso Terni, con il traguardo posto in piazza della Repubblica. Oltre ai due percorsi competitivi, anche un percorso ludico motorio: la “Family Charity Run”, percorso di 4/8 chilometri che si snoderà all’interno del centro. Sabato 16 febbraio è stato allestito il marathon village a piazza della Repubblica, nel pomeriggio sono state previste visite guidate della città, della Basilica di San Valentino e tour guidati della Valnerina e Narni e a partire dalle 17 si è svolta la Messa del podista. La cena del podista si sta svolgendo all’Oratorio della chiesa di San’Antonio in via Curio Dentato. La chiusura stradale per il passaggio della maratona: 1° Tratto - “START : CORSO DEL POPOLO – VIA LATTES” – Via Lattes verra’ liberata rapidamente, si evidenzia come la chiusura complessiva comporti modifiche al traffico dalle ore 9,20 alle ore 9,35 2° Tratto - “1° PASSAGGIO PER TERNI” - (Viale Turati – Via Lungonera Savoia – Via XX Settembre  - Via Pastrengo - Via Di Vittorio - Via Serrati - Via San Valentino - Via Zaccaria (passaggio davanti alla Basilica di San Valentino e viale di raccordo su Viale Turati) ) In questo tratto la chiusura complessiva interessa le strade segnalate dalla ore 9,20 alle ore alle ore 10,20. In via Di Vittorio rimmarra’ aperta una corsia a senso unico per le auto. 3° Tratto - “1° PASSAGGIO PER TERNI” - (Viale Turati – Via Di Vittorio – Viale M. L. King – Viale Centurini) In questo tratto la chiusura complessiva interessa le strade segnalate dalla ore 9,20 alle ore alle ore 10,20. In via Di Vittorio e in via  M. L. King rimarrà aperta una corsia a senso unico per le auto. 4° Tratto “INCROCIO CENTURINI-CASCATA DELLE MARMORE” - (Viale Brin, Statale 209 Valnerina) La chiusura su questo tratto si protrarrà complessivamente chiusa al traffico dalla ore 9,20 alle ore 15,15 5° Tratto “CASCATA DELLE MARMORE - ARRONE” - (Statale 209 Valnerina) La chiusura su questo tratto si protrarrà complessivamente chiusa al traffico dalla ore 9,50 alle ore 14,45. Nel tratto che va’ dal bivio di Montefranco al Bivio di Collestatte rimarrà aperta una corsia a senso unico per le auto. 6° Tratto “ARRONE - FERENTILLO” - (Statale 209 Valnerina) La chiusura su questo tratto si protrarrà complessivamente chiusa al traffico dalla ore 10,20 alle ore 13,45. Nel tratto che va’ dal km 15,200 (distributore carburanti) Statale 209 Valnerina al bivio di Montefranco rimarrà aperta una corsia a senso unico per le auto del traffico locale (residenti) 7° Tratto - “PERCORSO FINALE KM. 42-21” - (Incrocio Centurini – Viale Brin – P.zza Buozzi -  Via Mazzini – Corso Tacito - Piazza della Repubblica - ) La chiusura su questo tratto si protrarrà complessivamente dalle ore 10,20 alle ore 15,30. In via Brin e in via Mazzini rimarrà aperta una corsia a senso unico per le auto.
>> leggi di più

Curiosità sull'incontro Ternana-Triestina (Thu, 14 Feb 2019)
di Gigi Manini Nella 27^ giornata del girone B di Lega Pro la Ternana in grande crisi di gioco e di risultati affronta la Triestina di mister Pavanel, seconda in classifica, reduce da una serie di risultati positivi ed in piena lotta per raggiungere le migliori posizioni dei playoff, se non addirittura la prima posizione del girone che varrebbe la promozione diretta, al momento saldamente nelle mani del Pordenone. La società alabardata, dopo il fallimento del 2016, e la ripartenza dalla serie D, è tornata in serie C la stagione scorsa, terminata all’11 posto, e quest’anno punta dichiaratamente ed ambiziosamente alla promozione in serie B. Il presidente Biasin, nuovo proprietario dopo il fallimento del 2016, imprenditore australiano di origini triestine ha puntato come amministratore delegato sull’ex calciatore Milanese, mentre per la panchina, dopo il parziale fallimento e l’esonero di Sannino della scorsa stagione, si è scelto Pavanel, già allenatore nel settore giovanile dell’Hellas Verona e della stessa Triestina qualche anno fa, l’anno scorso all’Arezzo. In genere schiera la sua squadra con il 4-3-3, con un attaccante centrale e due esterni al suo fianco, oppure con il 4-2-3-1 con tre mezze punte alle spalle di un’unica punta, e quest’ultimo potrebbe essere il modulo adottato anche al Liberati. I n porta dovrebbe giocare Offredi, arrivato nel mercato di gennaio dalla Sudtirol, squadra nella quale aveva giocato da titolare la prima parte della stagione, ex anche di Avellino, Bari ed Albinoleffe. In difesa a destra dovrebbe giocare Formiconi, ex Grosseto e Pordenone, arrivato in estate a Trieste, oppure, ma meno probabilmente il giovane classe 97' Libutti, mentre a sinistra dovrebbe essere schierato Frascatore, anche lui neoacquisto di gennaio, arrivato dal Carpi, prodotto del florido settore giovanile della Roma, ex anche di Sassuolo, Pescara e Sudtirol, qualche anno fa nazionale under 21 di grandi prospettive, deluse in parte con il passare delle stagioni, esterno mancino molto forte fisicamente e dotato di grande facilità di corsa, capace di coprire tutta la fascia di competenza, oppure Pizzul, giovanissimo classe 99' triestino di nascita, alla terza stagione in maglia alabardata, esterno mancino anche lui dotato di grande corsa e dinamismo. I due centrali dovrebbero essere Malomo, ex Pavia, Prato e Vicenza, arrivato nel mercato estivo a Trieste, difensore molto potente fisicamente, fortissimo di testa ed in acrobazia, anche nell’area avversaria, e Lambrughi, esperto e solido difensore di piede mancino, che può giocare come centrale e come esterno, per tante stagioni al Livorno, con la cui maglia ha collezionato più di 200 presenze tra serie A e serie B, arrivato a Trieste nel gennaio 2018. I mediani potrebbero essere due tra Steffè, anche lui triestino di nascita, ex Trapani, arrivato in estate alla Triestina, Maracchi, ex Feralpi Salo’, Trapani e Novara, anche lui acquisto dell’ultimo mercato estivo, centrocampista molto forte fisicamente, bravo sia in fase di interdizione che in fase di costruzione della manovra e dotato di un buon tiro da fuori, e Coletti, esperto mediano centrale classe 84' ex Pescara e Foggia, alla seconda stagione a Trieste , centrocampista ordinato e geometrico, ma anche grintoso e caparbio, con gli ultimi due che dovrebbero essere preferiti sul primo. I tre trequartisti dovrebbero essere Beccaro, ex Mestre, anche lui acquistato nel mercato estivo dalla società alabardata, Petrella, ex Teramo e Pescara, alla seconda stagione a Trieste, piccolo e sgusciante esterno d’attacco, e l’italoghanese Mensah, ex Virtus Vecomp Verona, mezza punta insidiosa in zona gol, ma dal rendimento discontinuo, mentre dovrebbero partire dalla panchina Procaccio, e l’altro neo acquisto di gennaio Costantino, proveniente dal Sudtirol, mezza punta che può giocare anche da prima o seconda punta, temibile in zona gol, l’anno scorso 14 gol a Bolzano. Come unica punta dovrebbe essere schierato El Diablo Granoche, centravanti uruguaiano ex tra le altre di Chievo, Cesena, Modena e Spezia, che vanta quasi 300 presenze in serie B con 98 reti, record di marcature per uno straniero nella nostra serie cadetta, arrivato nel mercato estivo alla Triestina dopo aver giocato in maglia alabardata per due stagioni all’inizio della sua avventura italiana tra il 2007 ed il 2009, esperto attaccante classe 85' molto forte fisicamente, dal grande fiuto del gol, capace di fare reparto da solo, bravo sia in fase realizzativa che nel creare spazi e fornire assist per i compagni, ormai un po’ in la’ con gli anni, ma ancora sicuramente tra le punte più prolifiche e temibili della categoria. L’arbitro sarà Matteo Gualtieri della sezione di Asti.

>> leggi di più

Presentata la 1^ edizione di "Terre di San Valentino" (Mon, 11 Feb 2019)
Dal 13 al 17 febbraio, al via la 1^ edizione di “Terre di San Valentino Festival”, la kermesse dedicata al protettore della città e degli innamorati, promossa dalla Camera di Commercio di Terni in collaborazione con le associazioni di categoria e realizzato da Eventi.com. Cento aziende circa partecipanti, otto aree tematiche, tre villaggi, mostre e intrattenimenti vari. Il Villaggio del Gusto si snoda tra le vie del centro storico attraverso otto tappe dedicate alle eccellenze locali con degustazioni e presentazioni di prodotti locali. Il Villaggio delle Terre di San Valentino sarà a Piazza Tacito con i prodotti enogastronomici e dell’artigianato artistico del territorio mentre il Villaggio della Pasticceria e del Pampepatotroverà spazio in Piazza della Repubblica con un percorso tra pasticcerie selezionate, show cooking dedicati al Cake Design e il 17 febbraio ci sarà il #Pampepatoditerniday, una giornata per rendere omaggio al tipico dolce ternano. Tre gli spettacoli itineranti animati dai gruppi storici locali: il 14 febbraio dalle 16 alle 19 sfileranno per le vie del centro di Terni i Musici e gli Sbandieratori di Giove; il 16 sarà la volta dei Tamburini di Collescipoli; il 17 febbraio Corteo Storico dei gruppi di Narni, Calvi, Amelia e Acquasparta, aperto dal Centro Culturale Valentiniano. Dal 14 al 17 febbraio partenze tutti i giorni da Piazza Ridolfi con bus turistici gratuiti, messi a disposizione dalla Fondazione Carit, alla scoperta della Cascata delle Marmore, delle Mummie di Ferentillo, del Museo Eroli e di Narni Sotterranea, di Piediluco e Arrone. Previste visite con guida turistica specializzata anche per le vie del centro ternano. Gli itinerari sono realizzati in collaborazione con gli studenti dell’Istituto Casagrande-Cesi di Terni e dell’Istituto Omnicomprensivo di Amelia. Sabato 16 febbraio alle ore 18 in Piazza Tacito, Stefano de Majo racconterà la sua “Fiaba Swing del Gran Ballo di San Valentino”, accompagnato da pianoforte, tromba e voce di Fabrizio Longaroni e con la partecipazione dei Ballerini Swing Cats e Sunny Side of the Swing. Anche Cioccolentino, giunto alla XVI^ edizione, sarà dedicato all’amore di “lunga percorrenza” ed il tema è “il traguardo dell’amore”.  Ci saranno poi “Love Cake” il concorso che arriva quest’anno alla 9^ edizione, “Arte e Cioccolato” con le performance di Mario Napoletti, Gladys de la Raba e dei ragazzi del Liceo d’Arte Orneore Metelli, “Adrenaline Love Day” presso l’Aviosuperficie Leonardi e l’Associazione I Pagliacci che porterà la sua allegria e la magia delle sue storie, ogni giorno dal 14 al 17 febbraio. Nel Laboratorio di Piazza della Repubblica si alterneranno dimostrazioni di cake design, show cooking e degustazioni di piatti del territorio a cura di Chef Academy e dell’Associazione Provinciale Cuochi.  Si chiuderà domenica 17 con Chocolate Experience, una degustazione sensoriale di cioccolato.
>> leggi di più

Ugl Metalmeccanici: una riflessione sul settore industriale (Mon, 11 Feb 2019)
La Segreteria Ugl Metalmeccanici Provinciale propone una riflessione sul futuro del territorio, sulle strategie e sulle azioni necessarie per la sua valorizzazione, soprattutto per quanto riguarda il settore Industriale, che necessita sia di una rivitalizzazione focalizzata su tecnologie innovative sia della creazione di un contesto favorevole all’imprenditorialità.  Le parole sono di -Daniele Francescangeli- segretario Provinciale Ugl, il territorio di Terni-Narni, definendo e valorizzando una propria “identità” strategica per il sistema Nazionale, deve riprogettare con chiarezza il proprio ruolo e il proprio futuro nello scenario italiano ed internazionale e programmare azioni coerenti per realizzare la sua visione strategica.  La chiave è dunque la capacità di leggere, anticipandoli, i trend di mercato competitivi e tecnologici in corso a livello globale, in modo da riuscire a governare con efficacia gli inevitabili cambiamenti che ne derivano.  Inoltre, a fronte di un aumento della competizione tra territori, è indispensabile predisporre politiche e strumenti idonei a sostenere nel tempo la capacità produttiva delle imprese.  L’AST, società appartenente al Gruppo ThyssenKrupp e principale motore dell’economia locale, ha attraversato nel 2014 un periodo difficile che ha generato un piano di esuberi e perdite rilevanti di personale. In quell’anno si è raggiunto un accordo che vincolava la multinazionale a un numero di occupati diretti di 2400 dipendenti (mai raggiunto) a 1ML di colato e investimenti per 170ML di euro per i quattro anni successivi dalla stipula dello stesso. Le aziende dell’indotto siderurgico (circa 110 imprese per complessivi 2.000 dipendenti) hanno riscontrato sin da subito difficoltà nell’affrontare alcuni cambi di gestione in AST nell’ambito di logiche di acquisto e di pagamento, subendo una riduzione del numero di occupati. La Società delle Fucine, produttore di fucinati di grandi dimensioni in acciaio destinati ai settori energia, meccanica, chimica, petrolchimica, è entrata in una fase di profonda crisi industriale cosi come il Tubificio, che vede dimezzata la produzione finale, cosi ASPASIEL ormai non più società, e Titania che ha cessato tutte le lavorazioni ormai da anni. Oggi l’amministratore delegato di Ast propone a parole un nuovo piano industriale che a nostro parere non si può definire tale visto che da 2400 dipendenti si scende a 2300 , che da 1 ML di Ton di fuso si scende a 920,00 e che gli investimenti saranno di 50 ML . Per la UGL- conclude Francescangeli- questo si chiama nuovo piano di ristrutturazione fatto di sacrifici e di tante paure .L’incontro già fissato al MISE sarà un momento per rimettere tutte le idee in fila e sopratutto per fare rimuovere queste pregiudiziali alla multi nazionale. 
>> leggi di più

Vittime delle Foibe: il Giorno del Ricordo (Sun, 10 Feb 2019)
La memoria deve essere condivisa e non ci devono essere letture ideologiche. Il Giorno del Ricordo riporta alla memoria una tragedia umana e nazionale. "Con la riflessione possono scaturire una passione civile e politica evitando la reiterazione di eventi drammatici e di una violenza ingiustificabile". Sono le parole espresse dal sindaco di Terni, Leonardo latini, durante la cerimonia che si è svolta in via Vittime delle Foibe dove è stata deposta una corona d'alloro.  Presenti  il Prefetto, Paolo De Biagi e autorità civili e militari.  In occasione del Giorno del Ricordo, questo pomeriggio Palazzo Spada, lato piazza Europa, è stato illuminato di bianco, di rosso e di verde con la diffusione delle note dell'inno nazionale. Presenti alcuni assessori della Giunta comunale di Terni
>> leggi di più

Foconi è medaglia di bronzo al Grand Prix di Torino (Sun, 10 Feb 2019)
Alessio Foconi conquista ancora un podio di Coppa del Mondo. Il campione del mondo del Circolo Scherma Terni sale sul terzo gradino alla prova del Grand prix di Torino dopo il bronzo di Tokyo nell'individuale a cui aveva fatto seguito l'oro nella prova a squadre, e prima ancora l'oro a Parigi nella prima tappa del 2019. Sotto la Mole, la corsa di Alessio si ferma in semifinale contro lo statunitense Race Imboden che ha la meglio dopo un assalto tiratissimo chiuso sul 15-13. Il campione del Mondo in carica aveva sconfitto ai quarti il bronzo olimpico, il russo Timur Safin, col punteggio di 15-12, dando continuità ad un percorso iniziato di prima mattina con la vittoria contro il cinese Chen Li per 15-9. Nel turno dei 32 ha avuto ragione del sudcoreano Kim Dongsu col punteggio 15-9, dando continuità poi agli ottavi col successo sullo statunitense Nick Itkin per 15-6. 
>> leggi di più

Torna Bandecchi, non ho colpe di questa situazione (Sat, 09 Feb 2019)
Dopo l'ennesima gara flop, con il Presidente Ranucci tornato ad occuparsi quasi esclusivamente dell'università Unicusano, torna al Liberati il Patron Bandecchi. Carico più che mai dopo la delusione di una gara al di sotto delle aspettative, ribadisce che non comprende quali errori ha fatto la società, gli stipendi vengono pagati regolarmente ed è ora che i giocatori scendano in campo per fare i tre punti. Il Patron si trattiene, scherza a fatica sul secondo gol subito, parla a ruota libera sulla situazione di oggi e senza contraddittorio torna sull'equivoco di fondo. "Quest'anno è stato commesso lo stesso errore dello scorso anno, l'anno passato l'ho commesso io mentre quest'anno è stato consumato dai giornalisti, dalla tifoseria e dal precedente allenatore, quello di pensare che la squadra allestita era la più forte del mondo e che avrebbe dominato il campionato. Gli avete fatto credere voi che erano i più forti in assoluto. E' stata venduta la pelle dell'orso prima di aver catturato l'orso. Non dovete cercare le mie responsabilità, speriamo di salvarci- conclude- Bandecchi perchè è l'unico pensiero in questo momento. Io sono ancora qui per tornare in serie B, voglio comprare lo stadio ed ho già messo da parte i soldi per fare il prossimo campionato, d'ora in poi mi occuperò direttamente della squadra insieme al vostro concittadino, Paolo Tagliavento". E' solo uno stralcio della conferenza di Bandecchi a fine gara, poi proseguita esternamente con un gruppo di tifosi. Dispiaciuto ma sempre orgoglioso di se stesso, quest'anno nessuno gli imputa nulla e il valore della squadra è stato sempre ribadito dal Presidente Ranucci, la Ternana giornalisticamente non era nemmeno accreditata tra le potenziali vincitrici. A parte le repliche, a fine partita i giornalisti sono rimasti relegati in sala stampa senza poter uscire perché il Patron all'esterno doveva parlare con i tifosi. Possiamo essere d'accordo che il colloquio doveva essere privato ma non si può negare la libertà di uscire a nessuno. Brutta figura e mancanza di organizzazione, una società professionistica non può permettersi una sortita di questo genere, qualcuno dovrà dare delle spiegazioni in merito.
>> leggi di più

Con il duathlon del Drago riparte la stagione agonistica del Piediluco triathlon (Fri, 08 Feb 2019)
Domenica 3 febbraio è iniziata la stagione agonistica del Piediluco Triathlon con il duathlon del Drago. Sono Diego Boraschi, campione italiano in carica della specialità, e Giulia Renzini, i trionfatori del IV° ‘Duathlon del Drago’, la manifestazione organizzata da Terni Triathlon all’aviosuperficie di Terni  Nove atleti alla partenza, sei adulti e tre giovani, sono gli atleti che hanno preso parte al super sprint per le categorie Ya,Yb e junior, 300 partenti circa al via. Buon esordio per Riccardo Donati e Daniele Famoso, mentre Federico Brunelli, in seguito ad una foratura è stato costretto al ritiro.  Per la gara sprint su distanze 5km corsa, 20 bici e ancora 2,5 km corsa, l'atleta più veloce della spedizione è stato Massimiliano Servo, al debutto con la società piedilucana con il tempo di 1 ora e 1 minuto ha chiuso la gara in 64^ posizione assoluta e 7° di categoria, a seguire Maurizio Martinelli, Marco Alessandrini, Daniele Filabbi, Roberto Martini  e Silvano Diamanti, nella stessa giornata si è svolta anche una gara Mtb, la gran fondo di San Valentino, circa 250 iscritti  e per l'asd "Quelli che lo sport Piediluco" era presente Claudio Carboni 57° assoluto e 6 di categoria e Andrea Proietti 61° assoluto e 11 di categoria.  Per la società lacustre inizia nei migliori dei modi la nuova stagione , il direttivo dell'asd "Quelli che lo sport Pieidluco" - ringrazia i suoi atleti e si augura un 2019 pieno di soddisfazioni.
>> leggi di più

Il 10 febbraio la 39^ "Maratonina di San Valentino" (Thu, 07 Feb 2019)
L’unione sportiva Cursor Acli Tinarelli di Terni, organizza anche quest’anno la manifestazione podistica “Maratonina di San Valentino”, 15° Memorial Guglielmo Tessicini, inserita nel programma dei festeggiamenti Valentiniani in onore del patrono. Appuntamento domenica 10 febbraio, alle 9, al campo scuola Casagrande di Terni, con partenza alle  9 e 30, in contemporanea per i due percorsi che saranno da 6 e da 11 chilometri. Il percorso da 11 chilometri, dopo la partenza dal campo scuola, si snoderà passando sotto le mura della Passeggiata, via Cavour, piazza della repubblica, Corso del Popolo, via Turati, via Serrati, via S. Valentino, via M. di Filippo, via Turati, via Rossini, via Ippocrate, via Murri, via Pasteur, via Urbinati, via Campomicciolo, viale 8 Marzo, viale Trieste, via Montegrappa, via Tagliamento, piazza Adriatico, via Isonzo, via Lungonera, corso del Popolo, via dell'Annunziata e ritorno al campo scuola. Il percorso da 6 chilometri invece, in via Rossini ritornerà verso l’arrivo passando lungo viale Trieste.  “Una manifestazione all’insegna dell’allegria e del piacere di stare insieme -  sottolineano gli organizzatori - un evento non agonistico al quale potranno partecipare tutti, dai bambini ai meno giovani. L’obiettivo della Maratonina è quello di organizzare una manifestazione che, per la sua stessa natura di evento sportivo non competitivo, possa far riscoprire il valore dell’associazionismo e dell’aggregazione sociale trasversale. Anche quest’anno la speranza è di ospitare più nuclei famigliari, che possano vivere insieme questa giornata aiutandoci così a rendere questo momento insieme ancor più piacevole e  una vera festa per tutta la famiglia”. L’ U. S. Cursor Acli Tinarelli,  costituita nel 1981, è stata sempre presente sul territorio regionale per promuovere lo sport, coinvolgendo tanti giovani e meno giovani nel podismo, una delle più belle discipline sportive.  
>> leggi di più

Il 9 febbraio raccolta alimentare dell'associazione Bruna Vecchietti (Thu, 07 Feb 2019)
“Anche un prodotto può aiutare”: con questo slogan l’associazione Bruna Vecchietti organizza una nuova raccolta di alimenti per le famiglie in difficoltà del territorio.  L’associazione Bruna Vecchietti, da molti anni in prima linea per aiutare i meno fortunati, ormai da tempo sta moltiplicando le giornate dedicate alla raccolta alimentare in virtù del crescente numero di ternani che bussa alla porta della onlus per chiedere qualcosa da mangiare. Appuntamento sabato 9 febbraio, dalle 9 alle 19, all’Ipercoop di Via Gramsci, a Terni. I volontari della onlus invitano ancora una volta i ternani a donare alimenti a lunga conservazione, pasta, olio, latte, omogeneizzati, pelati e farina da destinare ai bambini e alle tante famiglie in difficoltà. 
>> leggi di più

Curiosità sull'incontro Ternana-Virtus Verona (Thu, 07 Feb 2019)
Arriva al Liberati per la 25^ giornata del girone B del campionato di Lega Pro 2018-2019, contro una Ternana in netta crisi di risultati e di gioco che ha disperato bisogno di punti, la Virtus Vecomp Verona del presidente ed allenatore Luigi Fresco, reduce da una rocambolesca sconfitta casalinga negli ultimi minuti con la Triestina, e penultima in classifica. La società rossoblu veneta è all’esordio quest’anno nella terza divisione nazionale e dovrà probabilmente lottare fino all’ultima giornata per ottenere la salvezza, ma sta comunque onorando il campionato e vendendo cara la pelle in ogni partita, come nello scorso turno casalingo con la Triestina, come già accennato sopra, o nel precedente turno in cui ha ottenuto un ottimo pareggio a Bolzano con la Sudtirol. Il tecnico e presidente Luigi Fresco è stato preceduto da un altro presidente allenatore, Nocini, che è stato in carica dal 1961 al 1982, ed è alla guida della società e sulla panchina dei rossoblu addirittura dal 1982, record per i club calcistico, una vera e propria istituzione quindi per la terza squadra professionistica veronese. Di solito schiera la sua squadra con il 3-4-1-2, con un trequartista dietro le due punte, oppure con un più prudente 3-5-2, e probabilmente sarà quest’ultimo il modulo adottato dai rossoblu veneti al Liberati. In porta dovrebbe giocare Chironi, giovane classe 97' in prestito dal Lecce nel cui settore giovanile è cresciuto. In difesa i tre dovrebbero essere Trainotti, ex Monza e Mantova, tornato quest’anno a Verona dopo aver già militato con la Virtus alcune stagioni fa, Sirignano esperto difensore classe 85', e Jacopo Rossi, alla terza stagione alla Virtus, prodotto del settore giovanile dell’Hellas Verona. A centrocampo a destra dovrebbe giocare Casarotto, a sinistra Manfrin, ex Chievoverona, arrivato a dicembre alla Virtus da svincolato, che può giocare esterno in difesa o a centrocampo, al centro i tre dovrebbero essere il romeno Onescu, da gennaio alla Virtus Verona, Giorico, arrivato anche lui a gennaio in prestito dal Carpi, ex anche di Modena e Cagliari, centrocampista di grande sostanza, e Manarin, ex Mantova, alla terza stagione alla Virtus, che dovrebbe essere il centrocampista più avanzato. In attacco dovrebbero giocare Danti, ex rossoverde nel 2012 nel campionato vinto con Toscano nel quale peraltro non si distinse particolarmente, ex anche di Vicenza e Cosenza, attaccante ambidestro che può giocare in tutti i ruoli dell’attacco, molto mobile e rapido e dotato di un buon tiro, ma spesso discontinuo nel rendimento e non sempre lucido in zona gol, ed uno tra Ferrara, prodotto del settore giovanile del Sassuolo, ed il croato Grbac, alla seconda stagione a Verona, entrambe seconde punte. L’arbitro sarà sig. Alessandro Meleleo di Casarano.
>> leggi di più

Matteo Salvini torna a Terni, il 6 febbraio alle ore 10 (Tue, 05 Feb 2019)
Matteo Salvini domani mattina alle ore 10 sarà nuovamente a Terni, e incontrerà i cittadini sotto la sede del partito in Largo Elia Rossi Passavanti. L'ultima sortita a Terni del Ministro degli Interni risale al 21 giugno a piazza della Repubblica per la chiusura delle elezioni comunali, vinte da Leonardo Latini.
>> leggi di più

Don Sandro Sciaboletta ha festeggiato il 50° anno di guida a Santa Maria Regina (Sun, 03 Feb 2019)
Grazie, Don Sandro. In una chiesa colma di fedeli è stato  celebrato il 50° anno di permanenza di Don Sandro Sciaboletta, nella parrocchia di Santa Maria Regina, ne prese la guida nel lontano 2 febbraio del 1969. Gli anni duri della contestazione giovanile e dei cambiamenti epocali anche nella chiesa, dalla musica cantata alle prime rotture generazionali. L'inizio di un nuovo modo di fare cultura religiosa, Don Sandro per chi lo conosce è un uomo duro dallo sguardo dolce, sempre attento, disponibile e amato dai suoi giovani e da tutti i parrocchiani. Ieri, dopo 50 anni di permanenza, tutti abbiamo festeggiato Don Sandro, i campeggi estivi a Casteldelmonte, l'oratorio, l'impegno umanitario, i bambini portati in Italia a studiare, il suo impegno in Kosovo e il suo grande affetto verso tutti, un grande uomo che ha sempre avuto una parola saggia per tutti. Un'eredità difficile da sostenere. Don Sandro ha sempre ribadito un concetto: "ama il prossimo tuo, chiunque esso sia, senza nessuna restrizione. Dio ha detto l'uomo è mia immagine e se io non accolgo un uomo, chiunque esso sia, io vado contro Dio. Questo bisogna che noi cristiani  ce lo ricordiamo. L'uomo, da qualunque parte arriva  è sempre l'immagine di Dio e se vado contro questa immagine, è una bestemmia contro Dio perché disprezzo la sua immagine. Certo ci sono delle remore ma vinciamole. Gesù ha detto...amatevi come io vi ho amato. E' difficile ma amiamo il prossimo. Questo è il comandamento di Dio, nessun altro." Sono cresciuto nella parrocchia di Santa Maria Regina, Don Sandro con la sua affidabilità sapeva trovare sempre la risposta giusta anche se non condivideva alcune decisioni di vita, ti rimproverava e ti puniva, sapeva spiegarti il suo pensiero senza imporre nulla. Un uomo con una grande anima, più di un sacerdote, fuori dagli schemi e anche dalle convenzioni con cui  si poteva dialogare di tutto. Sempre in prima linea verso i bisognosi e fuori da qualsiasi scandalo. Finisce un'era ma i suoi consigli ci saranno sempre, di sicuro non abbandonerà mai chi si fida di lui. Un padre spirituale e un amico. L'oratorio, inaugurato nei primi anni novanta è stata una sua intuizione, anch'io sono stato partecipe dell'inizio della sua creatura, Don Sandro lascia alla vecchia città una dote e uno stile inconfondibile. Terni è cambiata nel tempo, nei suoi usi e costumi, da vera comunità senza paure e differenze fino ad oggi nella sua contemporaneità globalizzata. Don Sandro con il suo coraggio è riuscito a supportare e rianimare con fede tutte quelle criticità sociali che gli amministratori non vedevano e rifiutavano di conoscere, adesso l'onere spetterà al successore. Una straordinaria presenza, un uomo di sostanza, il Coro di Santa Maria Regina lo ha festeggiato con la più sincera ammirazione, la continuità di una comunità, ex giovani e ora genitori lo hanno abbracciato e continueranno a farlo con gratitudine. La parrocchia è ora nelle mani di Don Gabriel Caranta. 
>> leggi di più

La Guarino completa i Campionati del Mediterraneo con un argento e un bronzo (Sun, 03 Feb 2019)
Cala il sipario a Cagliari sui Campionati del Mediterraneo 2019. La rassegna internazionale, per la prima volta ospitata dalla Sardegna, si è conclusa questa domenica con le gare riservate alla categoria Minimes (Under 15) e con le prove a squadre ad armi miste. L'Italia conclude la sua spedizione in terra sarda con un bottino complessivo di 43 medaglie di cui ben 16 d'oro, 13 d'argento e 14 di bronzo. Un fine settimana da ricordare soprattutto per Emma Guarino che dopo la medaglia d'oro nella gara di sciabola femminile categoria Cadetti aggiunge l'argento nella categoria Giovani (Under 20) e il bronzo nella prova a squadre ad armi miste. Dopo essere stata assoluta protagonista della prima giornata di gara venerdì al Pala Pirastu di Cagliari con ben 17 medaglie, l'Italia ha continuato a recitare un ruolo da protagonista anche al sabato dove, nella gara delle sciabolatrici Under 20, la Guarino ha conquistato la medaglia d'argento al termine della finale contro l'algerina Zohra Nora Keheli con il punteggio di 15-11. Bronzo per Francesca Burli di Frascati, anche lei fermata in semifinale, per 15-14, dall'algerina neo campionessa del Mediterraneo. L'atleta del Circolo della Scherma Terni, che aveva cominciato la sua gara con un percorso netto nella fase a gironi (5 vittorie, nessuna sconfitta), aveva superato la tunisina Daghfous per 15-6 nei quarti e la spagnola Ventura per 15-12 in semifinale. Dopo il trionfo tra le under17, insomma, per la Guarino un argento di grande valore. L'ultima giornata porta in dote all'Italia ben quattordici medaglie tra cui il bronzo nella gara femminile ad armi miste. Il trio formato da Margherita Baratta, Alice Gambitta ed Emma Guarino dopo aver subito la stoccata del 30-29 in semifinale ad opera dell'Algeria, si è imposto per 30-7 nella finale per il terzo posto contro la Giordania.  Grandi soddisfazioni per il Circolo Scherma Terni anche dalla 2° Prova Interregionale GPG di spada a Roma riservata agli atleti di Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo. Vittoria di Alessio Madolini nella categoria Giovanissimi dove Achille Pagliai si piazza al 9° posto. Nella categoria Allieve, terzo gradino del podio per Eleonora Sbarzella. Terzo anche Edoardo Bussetti negli Allievi. Sul podio anche Silvia Liberati, terza tra le Giovanissime. Undicesimo posto per Sofia Fiore nella categoria Bambine. 
>> leggi di più

"World of dinosaurs" resterà aperta fino al 17 marzo (Sun, 03 Feb 2019)
Al parco Mattia Giurelli di Porchiano del Monte la mostra “World of dinosaurs, a spasso fra i giganti della preistoria” che offre ai bambini il fascino di 50 modelli di dinosauri a grandezza naturale resterà aperta fino al 17 marzo . Tutti gli esemplari sono curati nei minimi dettagli, riprodotti sulla base delle più recenti scoperte scientifiche grazie alla collaborazione con un team di paleontologi. “La mostra – spiegano gli organizzatori - ha anche una valenza didattico-educativa. Ogni dinosauro è infatti corredato da un cartello che spiega caratteristiche, tipologia, razza e fornisce informazioni sulle condizioni di vita e le dimensioni dell’animale. “World of dinosaurs” è visitabile tutti i sabato e domenica dalle 9 e 30 alle 16 e 30.
>> leggi di più

Addio al fondatore del Cesvol di Terni, Antonio Bravi (Sun, 03 Feb 2019)
Il volontariato ternano piange la scomparsa di Antonio Bravi, che ha speso la sua vita per gli altri. Fondatore del Cesvol di Terni e dell’associazione di protezione civile Ferriera, ha sempre creduto che una società migliore non potesse essere altro che una società solidale. “Antonio è una persona che ha dato tutto per gli altri - dice commosso Angelo D’Ippolito, presidente dell’associazione Ferriera. Antonio era un grande mediatore, una persona che riusciva a mettere d’accordo tutti. Diceva sempre che la democrazia è bella quando ha un limite e metteva di fronte a tutto il rispetto delle regole. Noi della Ferriera lo ricordiamo come la persona più buona e altruista che abbiamo conosciuto”.  Il Cesvol e i volontari che hanno avuto la fortuna di conoscere Antonio Bravi si uniscono al dolore della famiglia. I funerali di Antonio Bravi saranno celebrati domani, alle 15, nella chiesa del Sacro Cuore.
>> leggi di più

Emma Guarino trionfa ai Campionati del Mediterraneo di scherma a Cagliari (Fri, 01 Feb 2019)
Foto: Trifiletti Andrea / Bizzi FIS  Foto: Trifiletti Andrea / Bizzi FIS  Emma Guarino, la giovane sciabolatrice del Circolo Scherma Terni, coglie una splendida e prestigiosa vittoria ai Campionati del Mediterraneo in corso al Pala Pirastru di Cagliari. Convocata nella squadra azzurra di sciabola femminile di categoria, Emma firma in Sardegna la sua prima vittoria internazionale dopo aver colto il secondo posto alla Prova Nazionale Cadetti qualche settimana fa proprio a Terni: "Sono rimasta concentrata per tutto il torneo, tranne che in finale dove non sono riuscita al meglio" aveva dichiarato la Guarino pochi giorni prima di partire per Cagliari. Stavolta invece nessun problema per Emma, numero 3 del tabellone dopo la fase a gironi chiusa con 3 vittorie e 1 sconfitta. Nell'assalto valido per l'oro di fronte l'altra italiana Margherita Colonna, che aveva chiuso imbattuta la fase a gironi, superata con il punteggio di 15-10. Grande soddisfazione per il Circolo Scherma Terni del presidente Alberto Tiberi e in particolare per il Maestro Leonardo Sciarpa che segue Emma sin dai suoi primi passi in pedana all'età di 8 anni. In questa prima giornata i colori azzurri hanno complessivamente festeggiato ben 17 medaglie: 6 d'oro, 5 d'argento e 6 di bronzo. 

>> leggi di più

Presentato il progetto per la nuova sede dell'Oncoematologia di Terni (Thu, 31 Jan 2019)
Nel pomeriggio del 31 gennaio si è riunito il gruppo di lavoro per l'Oncoematologia e il progetto per la collocazione della struttura presentato dal Direttore sanitario Sandro Fratini è stato accettato e positivamente valutato dai rappresentanti del Comitato alla presenza della prof.ssa Anna Marina Liberati.  Il progetto prevede il trasferimento della struttura all'interno del complesso ospedaliero, negli spazi attualmente occupati dalla Medicina Nucleare, che sarà prossimamente trasferita. L'area di degenza sarà collocata successivamente e cioè nel momento in cui la degenza della Nefrologia potrà tornare al di sopra del servizio Dialisi. 
>> leggi di più

Presentata l'edizione 2019 di "Umbria jazz spring" (Thu, 31 Jan 2019)
La terza edizione di Umbria Jazz Spring a Terni avrà un’identità definita e rappresenta un punto cruciale della promozione turistica della nostra regione, visto che Uj più di altre manifestazioni promuove l’Umbria nel mondo: si può riassumere così il senso della manifestazione in programma a Terni dal 18 al 22 aprile 2019, promossa e organizzata dalla Fondazione di Partecipazione Umbria Jazz con il sostegno della Regione Umbria e con il fondamentale contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Terni. L’edizione 2019 di Umbria Jazz Spring è stata presentata stamani nella sede della Fondazione Cassa di Risparmio in via Tacito a Terni alla presenza del vicepresidente della Regione Umbria, Fabio Paparelli, dell’assessore regionale alla Cultura, Fernanda Cecchini, del direttore artistico di Uj, Carlo Pagnotta, del presidente della Fondazione Carit, Luigi Carlini, di Walter Cardaci, Head Production Unit Hydro ERG. Presenti anche il sindaco della città, Leonardo Latini, il vescovo di Terni, monsignor Giuseppe Piemontese.   Nel corso dell’incontro è stato reso noto il programma di Uj Spring che offre una sessantina di eventi, per la gran parte a ingresso gratuito, con oltre cento artisti in cartellone. Precisa, in questo senso, la volontà della Fondazione Umbria Jazz, di concerto con le Istituzioni, di rendere il più accessibile possibile il festival e anche per i pochi concerti a pagamento (quelli in programma al Teatro Secci) il prezzo del biglietto è molto ridotto, 10 euro inclusa la prevendita. Nei club l’ingresso è gratuito con l’obbligo della consumazione. Visto che la manifestazione si svolgerà nel periodo pasquale sarà forte la connotazione spirituale anche grazie alla preziosa collaborazione della Diocesi di Terni, Narni, Amelia, che ha aperto la chiesa al gospel.  “L'edizione di Umbria jazz Spring segnerà il passaggio ad un’identità definita di questa manifestazione con una valorizzazione dei Jazz Club della città, ma anche uno straordinario attrattore turistico in una settimana, quella pasquale, che apre a tutti gli effetti la stagione turistica – ha riferito il vicepresidente Paparelli - Tornano i grandi concerti Gospel che hanno segnato il passato di Uj a Terni e speriamo anche il futuro. Faremo in modo che anche questo grande evento, insieme a Perugia e Orvieto, sia un punto cruciale della promozione turistica della nostra regione per i tanti turisti che, insieme alla musica, vorranno scegliere di  ammirare e apprezzare le eccellenze della nostra regione e di Terni vivendo un’esperienza unica e originale. Sono certo che questa nuova formula con molti concerti gratuiti sarà capace di intercettare un pubblico ancora più vario e per 5 giorni farà di Terni la capitale della Black Music”. Concludendo il vicepresidente Paparelli, dopo aver ringraziato la Fondazione Carit per il suo importante contributo, insieme agli altri sponsor, come Erg, che continuano a credere in questa manifestazione, e aver  rivolto un ringraziamento alla Diocesi di Terni, Narni, Amelia e al Comune di Terni per aver concesso lo spazio CAOS, ha spiegato che “la scelta degli spazi è stata fatta in coerenza con i generi musicali, con i club in cui si suonerà Jazz, il Santuario di San Francesco per i gospel, il CAOS per  blues e il soul. La città tutta e in particolare con i suoi locali sarà maggiormente coinvolta e all’ormai consueto appuntamento del Bugatti, si aggiungono quelli al caffè del Corso e al caffè Rendez Vous e poi la Street Parades lungo le vie del centro città con i Funk Off che sono certo continueranno a destare interesse e a portare allegria e tanta buona musica.   “Umbria Jazz porta l’Umbria in tutto il mondo – ha sottolineato l’assessore Cecchini – e per un armonico disegno di crescita culturale e di offerta turistica delle nostre città, dopo Perugia e Orvieto, era giusto far crescere questa importantissima manifestazione nella sua edizione primaverile a Terni. Le città - ha proseguito l’assessore – non sono dei contenitori e non vanno curate solo dal punto di vista urbanistico, ma sono dei luoghi in cui la comunità si ritrova e le politiche devono essere orientate anche per far crescere culturalmente i cittadini con un’offerta valida e importante anche dal punto di vista turistico che non deve trovare senso necessariamente e solo nella monetizzazione. Penso sia importante sostenere la crescita di UJ Spring a Terni perché questa città ha pieno diritto di promuovere la propria cultura, le sue bellezze e far scoprire le sue tradizioni”. 
>> leggi di più

Ciao Leonardo, un esempio del dono della vita (Wed, 30 Jan 2019)
Tutte le istituzioni salutano il guerriero che si è spento per un male incurabile oggi a 46 anni, Leonardo Cenci, un ragazzo che nonostante la malattia con il coraggio di un leone ha vissuto per gli altri e con gli altri. Iniziative per il bene comune, "Avanti Tutta" una onlus vicino ai più sfortunati e a quelli che avevano bisogno di un input per continuare a crederci, una volontà di ferro e una voglia di vivere che non ha eguali. Il Cardinale Bassetti, commosso e dispiaciuto ricorda che Leonardo aspettava con trepidazione l'incontro con Papa Francesco, una fede che ha permesso di superare qualsiasi ostacolo. Una sfida per la vita, un grande uomo, un'umanità unica che merita solo apprezzamento e riconoscenza. Un dono personale e innato, Leonardo, ci lascerà qualcosa per sempre e tutti dovremmo prenderne esempio nel bene e nel male. 
>> leggi di più

Ast: regione Umbria aggiorna autorizzazione integrata ambientale (Wed, 30 Jan 2019)
In data odierna, il Servizio regionale “Autorizzazioni Ambientali” ha provveduto ad aggiornare l’Autorizzazione Integrata Ambientale sulla base delle risultanze della Conferenza di Servizi, del Rapporto istruttorio di Arpa Umbria e delle osservazioni presentate dal gestore Ast spa. Il provvedimento aggiorna le condizioni e prescrizioni dell’autorizzazione vigente, rilasciata nel 2010, e dei successivi  provvedimenti di adeguamento degli impianti alle migliori tecniche disponibili adottati a partire dal 2012. Il provvedimento, adottato nell’ambito della più ampia procedura di riesame in corso dal 2014, non costituisce rinnovo dell’autorizzazione che potrà essere valutato dalla Conferenza di Servizi dopo la presentazione del progetto di recupero delle scorie e dell’aggiornamento delle previsioni di fabbisogno di smaltimento nella discarica esistente di Vocabolo Valle da effettuare nel rispetto del progetto approvato nel 2005. Il provvedimento di aggiornamento è pubblicato sul sito istituzionale della Regione, area tematica Ambiente, Valutazioni e Autorizzazioni Ambientali, Autorizzazione Integrata Ambientale.
>> leggi di più

Uncinetto urbano per colorare il reparto oncologia di Terni (Tue, 29 Jan 2019)
L’hobby antico della nonna a Terni diventa street art e “vestirà” l’albero di Natale 2019 all’esterno del reparto di oncologia dell’azienda ospedaliera Santa Maria. L’idea, una novità assoluta per la città, è dell’associazione Bruna Vecchietti onlus. Che chiama a raccolta chiunque abbia la passione per la maglia e per l’uncinetto e la voglia sfrenata di colorare l’ospedale a colpi di fili intrecciati: ago, ferri e uncinetto. “Cerchiamo sferruzzatrici assatanate, uncinetto-maniache e tutte le appassionate di lavori a maglia - dicono Bruna Vecchietti e Simona Angeletti - perché per Natale 2019 dovranno essere 3000 i quadrotti da assemblare per rivestire di colore ambienti, come quelli dedicati ai pazienti oncologici, che di colori hanno tanto bisogno. Per questa iniziativa servono tanti gomitoli di lana di tutti i colori e speriamo ci saranno donati dai ternani, sempre molto sensibili quando si parla di solidarietà”. La onlus, da anni in prima linea nel sostenere le persone in difficoltà con raccolte alimentari e scambi di oggetti, ha già tolto il grigio da molti muri della città dipingendo tanti murales colorati. Chiunque volesse contribuire alla realizzazione dell’albero per l’oncologia dell’azienda ospedaliera di Terni può rivolgersi all’associazione Bruna Vecchietti: ass.brunavecchietti@gmail.com; 347 4043555.
>> leggi di più

Venerdi 1 febbraio presentazione della prima edizione di "Musicaffamata" (Tue, 29 Jan 2019)
Venerdì 1 febbraio verrà presentata alle ore 11.30 presso il Mishima, via del Tribunale 9 Terni, la prima edizione di Musicaffamata, competizione musicale dedicata alle band e ai solisti under 30 organizzata dal Mishima di Terni in collaborazione con Stanza 44, Sinusoide Studio, Hang The Dj Booking Agency, The Box Project, La Fame Dischi ed Ephebia. La rassegna si svolgerà tutti i giovedì e i sabato del mese di maggio. Sedici le band e i solisti che si esibiranno nella fase finale, in premio la produzione di un EP. Alla conferenza stampa di presentazione parteciperà il vicesindaco e assessore alla cultura del Comune di Terni Andrea Giuli. Come funziona Musicaffamata Le band e i musicisti solisti under 30 potranno inviare il materiale audio entro il 15 aprile 2019 aglialberinonsimuovono@gmail.com. o in alternativa direttamente al Mishima. Una prima selezione porterà a individuare sedici tra gruppi e solisti che parteciperanno alla fase finale. I giovedì e i sabato del mese di maggio vedranno gli artisti selezionati esibirsi sul palco del Mishima. La giuria tecnica sarà composta da tre membri: Emiliano Angelelli (Mishima), Marco Testa (Stanza 44, Sinusoide Studio), Marco Biagetti (musicista). Verranno valutate l'originalità dei brani, l'esecuzione e la presenza sul palco. Al voto della giuria tecnica si aggiungerà il voto del pubblico presente in sala. Cosa mette in palio Musicaffamata Per il vincitore di Musicaffamata: - Registrazione di un EP di 3 brani presso Sinusoide Studio - Stampa CD a tiratura limitata - Consulenza grafica (se necessaria) a cura di The Box Project - Realizzazione video live presso il Mishima a cura di un videomaker professionista - Uscita discografica a cura di Mishima - Ufficio Stampa a cura de La Fame Dischi - Tour promozionale a cura di Hang Up The Dj Booking Agency - Esibizione nel corso di una delle serate di Ephebia Festival. Per i primi tre: Le prime tre band classificate avranno la possibilità di esibirsi in apertura alle tre serate del Mishima Fest, che si terrà nel mese di luglio al Mishima.  Chi può partecipare? Band (o solisti) di Umbria, Lazio (Viterbo e Rieti), Toscana (Arezzo, Siena, Grosseto) e Marche i cui componenti (un fuori quota è concesso) non abbiano compiuto 30 anni di età entro la scadenza del bando (15 aprile 2019).
>> leggi di più

Gli studenti dell'istituto Angeloni tornano a donare il sangue (Tue, 29 Jan 2019)
Dopo la “Donazione in musica” del 17 gennaio scorso, i ragazzi del Liceo Angeloni sono tornati numerosi a donare. “Oggi si sono presentati in 16, accompagnati dal professor Stefano Bussetti, anche lui donatore Avis - comunica Patrizio Fratini di Avis comunale Terni -  e hanno dato una nuova grande testimonianza di solidarietà che deve essere di esempio e sprone per tutti gli altri Istituti Superiori della nostra città”. Anche alcuni organi dello Stato hanno raccolto gli appelli lanciati da Avis provinciale e Avis Terni in occasione degli incontri promossi dal prefetto, Paolo De Biagi. Dopo la rappresentanza del comando provinciale dei carabinieri, che si è recata a donare il 18 gennaio, domani sarà la volta del questore di Terni, Antonino Messineo con alcuni agenti della questura. “Anche queste importanti testimonianze di sensibilità sociale da parte delle istituzioni possono aiutare e incoraggiare l’auspicato aumento delle donazioni dopo tre anni consecutivi di calo” ribadisce il Presidente Fratini.
>> leggi di più